venerdì 24 maggio 2013

Percorsi a piedi, viaggi e riflessioni

Una delle mie (innumerevoli) passioni sono i viaggi. Sono una di quelle che può passare anche anni a sognare IL viaggio, come è successo per la Patagonia sognata praticamente dall'età di 7-8 anni. Adoro leggere libri che parlano di viaggi, mi innamoro dei racconti di viaggio, posso passare ore a guardare foto di posti lontani, mi incanto come una bambina quando vedo uomini e donne diversi da me, per aspetto, per abitudini, per usanze, adoro tutta questa "diversità" che ci circonda. Diversità di climi, di paesaggi, di culture, di specie animali di biosfere... ma sto divagando...
Mi riporto al presente, dicevamo, ho una vera passione per i viaggi e non a caso dico che ho una vera passione e non che adoro viaggiare perchè nella realtà, alla fine, viaggio molto poco, non sono una che non vede l'ora che arrivi il week-end per mettersi in macchina anzi sono una persona piuttosto pigra a dire il vero. Ma allora, potreste obiettare, come si sfoga sta passione per i viaggi?
Si sfoga un po' sognando, un po' leggendo e un po' organizzando e molto ma veramente molto aspettando... si perchè IL viaggio ha bisogno di essere prima pensato, desiderato, ha bisogno di entrarmi dentro lentamente e lentamente prendere forma aspettando che si creino le condizioni ideali per poterlo realizzare. Ultimamente poi (e fagioliborlotti ha la sua parte di colpa ;)) mi sto appassionando ai percorsi a piedi o cammini, a quest'idea di viaggiare con lentezza, all'idea più che altro che non sia "la meta" il vero "viaggio" ma il viaggio stesso per raggiungerla. Ho scoperto anche questo sito: http://www.movimentolento.it/it/ , peregrinando in rete e... che dire, merita un'occhiata.
Insomma cammino e sogno e sognando il viaggio prende forma e diventa più reale, diventa un obiettivo, diventa un desiderio, durante le mie panza-camminate un nuovo viaggio prende lentamente posto nella mia mente e io so che una volta preso quel posto resterà lì finchè non si verificheranno tutte le condizioni giuste per poterlo realizzare così come l'ho pensato... Ma adesso è ancora prematuro parlarne... E i vostri "viaggi" come sono? Spirituali? Reali? Ragionati? Organizzati? Sono curiosa :)

14 commenti:

  1. Decisamemte spirituali, letti da un libro, possibilmente seduta comoda e tranquilla :D!
    Baci!

    RispondiElimina
  2. io penso che ogni viaggio sia un mix di sogni, aspettative, idee che si rivelano non vere e lasciano spazio a quelle vere...

    ne parlo nei prossimi del movimento lento..
    copio e incollo da FB (non c'entra ma c'entra)
    "Tutti portiamo uno zaino anche durante il cammino della vita. A volte continuiamo ad aggiungere cose o chissà perché li carichiamo. Può essere l'immagine che gli altri hanno di te, può essere uno stile di vita che consuma sfrenatamente e non serve alle necessità reali, molte cose.

    Ma arriva un momento nel quale tanto peso ti impedisce di avanzare.
    Per questo motivo a volte è importante che ti fermi e ti domandi:

    Sto caricando nella mia vita cose che non mi servono?
    Come posso distinguere quello che è davvero importante nella vita da quello che non lo è?
    Che cosa devo tirare fuori dal mio zaino per non finire stanco morto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi ricorda il film "Tra le nuvole"...
      Per certe cose sono d'accordo, il difficile è proprio scegliere, è come quando parti per un viaggio e hai poco spazio in valigia, la domanda da porsi non è tanto: cosa mi porto? Ma piuttosto: di cosa non potrei fare a meno in una situazione d'emergenza, cosa mi è veramente indispensabile per "non morire"?
      La stessa cosa è nella vita...

      Elimina
  3. Dove andrete? Siamo curiosi

    Bu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh! Eh! :D Curiosone!
      Per adesso sono solo idee che devono prendere forma ma comunque riguarderanno tutta la famiglia, quindi tocca aspettare qualche annetto :)

      Elimina
    2. dai Mela....

      bu

      Elimina
  4. preoccupato per l'acqua che vado a prendere domani

    bu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci credo... Qui è un mese che piove almeno un'ora al giorno... c'è cresciuta la muffa...
      Te vai tranquillo k-way e scarpe buone ;) siamo con te!

      Elimina
  5. Oh beh, se i parli di viaggi io divento matta! :-) amo viaggiare con la mente, leggendo libri (sono una mia mania, ne comprerei a kg ogni giorno). E con il corpo, preferibilmente in aereo perché è' un mezzo di trasporto che mi affascina molto (volevo fare la hostess). I miei viaggi in giro per il mondo sono sempre stati abbastanza organizzati: raccolgo qualche info prima di partire e se si tratta di visitare una città di certo mi predo una buona guida che però inizio a guardare con attenzione solo quando salgo in aereo ;-)
    Nonostante io sia una dormigliona per natura, non concepisco l'idea della vacanza passata a prendere il sole in spiaggia: mi annoio terribilmente. Se viaggio, devo vedere-conoscere-scoprire.

    Un bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sa che ci troveremmo d'accordo a viaggiare insieme :D

      Elimina
  6. Ha avuto un successone questo post

    Bu

    :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh ma l'argomento viaggi è troppo bello :D
      Come è andata la camminata? Quanta acqua hai preso? ;)

      Elimina
    2. penso a Madrid...:)

      Elimina

Lascia un commento...