giovedì 20 dicembre 2012

Il concerto della materna - The day after

E quindi ieri sera era la grande serata. Ieri abbiamo fatto le cose a modino:
- preparata la gonnellina jeans e la maglietta bianca (Dio benedica Zara online e la loro velocità di spedizione, amen)
- sistemato cappellino da Babbo Natale che era un po' grande
- prelevata la PiccolaPeste dalla materna alle ore 13:45 per farle fare il riposino, sennò col cavolo che stava sveglia per il concerto
- fatto cena alle 19 stecchite sennò non si faceva a tempo a prepararci per le 20:15 ora di consegna dei pargoli alle maestre sul retro del teatro
- dalle ore 20:15 alle ore 20:50 in fila ammassati di fronte all'ingresso del teatro a -2° per accaparrarsi dei posti decenti da cui almeno riuscire a riconoscere Caterina in mezzo a 150 ragazzini vestiti tutti uguali
E finalmente.... si apre il sipario....
Ecco, potrei dire tante cose, partire dal fatto che non si può far fare un concerto di un'ora alle 21 di sera a dei bimbi di tre anni. Potrei dire che gli intermezzi cantati dalla corale non facevano che allungare la loro agonia. Potrei dire queste e altre cose che solo un genitore preoccupato per il suo bambino può notare in una serata del genere, in realtà... Beh... in realtà c'è da dire una cosa sola: che il lavoro dei bambini e delle maestre è stato encomiabile. Che vi devo dire, a me vederli lì, tutti seduti composti (o quasi...) a cantare le canzoni di Natale con quelle vocine ine ine, mi viene la lacrimuccia :)
e poi gli stacchetti preparati con i bambini più grandi, l'ingresso a sorpresa di Babbo Natale, che ha creato non poco scompiglio :D
Insomma, alla fine, nonostante la PiccolaPeste si sia pocciata prima tutte le dita di entrambe le mani per poi passare all'avanbraccio dal gran sonno (io il ciuccio mi sa che non glielo tolgo...), nonostante l'attesa per la riconsegna del pargolo che, giustamente, è avvenuta a sipario chiuso e uno alla volta, insomma nonostante tutto, è stato molto bello e non solo per noi ma anche per loro che, almeno a detta della PiccolaPeste, si sono divertiti tantissimo, non solo ieri sera ma per tutta la durata del progetto, come lo ha giustamente definito la maestra. Questo per loro è stato un vero e proprio progetto che li ha tenuti occupati durante questi mesi, che gli ha insegnato non solo le canzoni o i balletti, ma anche a stare insieme, a rispettarsi, a fare squadra, a sentire un po' dell'atmosfera e dell'emozione del Natale, tutte cose che aiutano a crescere.

2 commenti:

  1. Aiutano a crescere e a sbarellare gli orari di sonno per una settimana ;D
    Baci

    RispondiElimina

Lascia un commento...